Se sei atterrato qui, è perché ti stai chiedendo dove possono volare i droni. Ed è un’ottima domanda: infatti esistono luoghi, spazi dove è proibito farli volare e quindi anche realizzare delle fotografie aeree o delle riprese video dall’alto. Ma da che cosa dipende?

Io sono Massimo Arnò, pilota professionista di mongolfiere e di droni professionali con all’attivo oltre 2500 ore di volo. In questo articolo vedremo insieme qual è la normativa sui droni e perché è importante rispettarla.

Gli organi di competenza

Per poter volare in sicurezza con un drone bisogna fare riferimento a due importanti organi di competenza nell’aviazione.

Ovvero è necessario conoscere sia il regolamento EASA (European Aviation Safety Agency) sia le varie circolari o note informative emesse da ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile).

Questa è la prerogativa di base per essere o trovarsi davanti un pilota professionista e informato, che opera in sicurezza e nel rispetto delle leggi vigenti.

Ma dove possono volare i droni?

Veniamo al dunque, al cuore dell’articolo. Ma dove si può volare con un drone? La risposta è, come in molti casi, …dipende! A fare grande differenza è il tipo di abilitazione posseduta dal pilota.

Ci sono zone vietate a chi possiede solamente le licenze “base”,  che sono invece volabili e consentite con le giuste licenze, i titoli, e le autorizzazioni da richiedere.

Le autorità aeronautiche italiane ed europee stanno cercando di semplificare le cose per le operazioni a basso rischio specifico.

Tuttavia per operazioni complesse o particolari avere semplicemente un drone non basta! Servono requisiti minimi, corsi e licenze ben precisi, per poter poi richiedere le necessarie autorizzazioni.

In generale, possiamo stare sicuri sul fatto che sia vietato il sorvolo di assembramenti di persone, (concerti, stadi, eventi ecc) per ragioni di sicurezza e anche perché spesso i diritti delle riprese sono ceduti alle emittenti televisive.

In tutti i casi più complessi è fondamentale un’analisi del rischio a terra, per poter poi prevedere le necessarie misure di mitigazione.

Insomma, per rispondere alla domanda “dove possono volare i droni“, possiamo dire che per una ripresa hobbystica le cose sono relativamente facili. Per incarichi più complessi, che richiedono il coinvolgimento di numerosi enti, ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione e tutto va organizzato per il meglio nei giusti tempi.

Cosa sono i droni e come funzionano?

Di chi è la responsabilità?

Questo aspetto è fondamentale e da tenere bene a mente se hai necessità di commissionare un lavoro, come la fotografia aerea.

Infatti, la normativa sui droni prevede che, in caso di problemi o incidenti il committente è corresponsabile dell’operatore. Ecco perché è importante essere informati sulle caratteristiche dei piloti professionali di droni.

Devi assicurarti sia un professionista affidabile, in possesso dei titoli necessari, un drone assicurato e regolarmente registrato, così come richiesto dalla normativa.

Inoltre, se devi fare un’operazione specifica e magari ad alto rischio verifica che l’operatore possa lavorare nello spazio aereo che ti interessa, con una licenza di volo idonea. Poi, nel caso di operazioni in zone proibite al volo, deve richiedere i permessi nei tempi previsti e stabiliti dalle circolari ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) in vigore.

A cosa si va incontro se non si rispettano le regole?

Tutto questo può a prima vista sembrare eccessivo e rigido, ma solo operando in questo modo si ha la certezza di operazioni legali, senza incorrere in multe e problemi, anche nel caso di un semplice controllo.

Infatti, a seconda della normativa infranta, come ad esempio la mancata assicurazione del mezzo o il sorvolo su zone proibite, le multe possono andare anche ben oltre i 50mila euro e, in casi specifici, determinare l’arresto fino a 6 mesi.

Multe che non risparmiano i droni giocattolo o per hobbystica. Ecco perché sono serissimo quando dico che conoscere la normativa sui droni è la prerogativa per essere un pilota e volare in sicurezza.

I droni sono mezzi straordinari con applicazioni in diversi settori, ma è davvero doveroso affidarsi a dei professionisti, anche a fronte di procedure più lunghe e a volte un po’ farraginose.

Ricorda che i droni sono degli aeromobili a tutti gli effetti: il loro impiego fa fede al codice della navigazione e la sua violazione può comportare conseguenze molto pesanti, sia dal punto di vista economico che giuridico.

Adesso che sei più informato su dove possono volare i droni, sai anche in quali occasioni puoi richiedere un servizio di fotografia aerea o riprese video dall’alto per generare immagini ad alto impatto visivo. Quello che ti raccomandiamo, come detto, è rivolgerti a professionisti qualificati e personale esperto, senza rischiare multe per colpa di operatori non competenti nel settore.

A cosa servono i droni? Tutte le applicazioni

I droni sono mezzi utili ed efficaci per migliorare la nostra vita quotidiana in molti aspetti. In questo articolo parleremo di tutte le loro applicazioni. Leggi ora!

Cosa sono i droni e come funzionano
Se sei atterrato su questa pagina è perché ti stai chiedendo che cosa sono i droni e come funzionano. Ad oggi sono prepotentemente entrati nel nostro quotidiano, e da misteriosi oggetti volanti sono diventati di uso comune, quasi alla stregua degli elettrodomestici....