Facciamo qualche esempio. Stai cercando dronisti professionali perché hai un’azienda e vuoi realizzare un servizio promozionale video da caricare su sito e social. Sei un agente immobiliare e, per aumentare le vendite e concluderle più in fretta, hai bisogno di fotografie aeree da mostrare ai clienti. Ti stai per sposare, ma non ne puoi più dei soliti servizi matrimoniali visti e rivisti: vuoi qualcosa di diverso, emozionante per davvero.

Sai perfettamente quello che cerchi, ma hai paura di imbatterti in qualche improvvisato, con scarse competenze, e di non essere soddisfatto del risultato finale in cui hai investito. E la cosa più importante che devi sapere è che scegliere dei piloti professionali di droni con partita IVA e licenze in regola, ti mette al riparo dall’eventualità che, se qualcosa andasse storto e ci fossero dei danni da risarcire, riceveresti anche tu una sanzione, in quanto committente e corresponsabile dell’operazione. Ne eri al corrente?

Questo articolo vuole essere proprio una guida, una risorsa per aiutarti a capire di chi puoi fidarti e di chi invece no. Quali documenti devi richiedere e cosa aspettarti.

Il patentino per droni

Iniziamo dal cosiddetto patentino per droni, parola che io, Massimo, non amo particolarmente, come dronista professionista. Preferisco parlare di licenza di volo per droni.

Eh sì, perché sai cosa sono i droni e come funzionano? I droni sono classificati come aeromobili, quindi anche loro si “pilotano” e non si “guidano”; sembra una sottigliezza, ma non per chi li opera. Infatti solo un’adeguata mentalità aeronautica garantisce che questi mezzi siano usati con professionalità, in sicurezza e avendo ben presente i rischi che il loro uso comporta, così come le necessarie misure di mitigazione da prendere per operare sempre in sicurezza.

Il primo step è la licenza A1-A3: viene rilasciata da ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) dopo lo studio delle loro dispense e il superamento di un esame online. Questo non è che il primo passo, per poter poi acquisire competenze più specifiche come la licenza A2, che si ottiene con un corso presso una scuola riconosciuta da ENAC. Esistono anche diversi corsi online, e anche in Stati esteri, ma personalmente ritengo che i corsi in presenza siano più efficaci dal punto di vista dell’apprendimento. Le cose da conoscere sono tante e le più disparate e non sempre i corsi online o low cost affrontano tutti gli argomenti necessari.

Per poter operare in ogni contesto, però, tutto questo ancora non basta. Serve un corso che abilita alle operazioni “specific”, ossia un corso che permette al pilota/operatore di richiedere i permessi alle autorità per operare in contesti particolari (es. vicino agli aeroporti, o in zone dove i droni non possono volare stabilite da Enac, nei centri cittadini etc.)

Importantissimo controllare che il pilota abbia la licenza di volo in corso di validità, e sia registrato sul portale D-flight, requisito obbligatorio per legge, dove tutti gli operatori devono essere registrati, così come i droni in uso dall’operatore/pilota stesso.

L’assicurazione

Altro requisito obbligatorio per legge è che il pilota abbia stipulato un’assicurazione per la responsabilità civile nei confronti di terzi. Anche qui la legge stabilisce precisi parametri e l’assicurazione deve essere rispondente ai requisiti della comunità europea CE 785/2004.

Per la tua sicurezza è sempre bene richiedere al pilota/operatore copia dell’assicurazione stipulata.

Dove possono volare i droni?

Le normative

Per operare un drone in sicurezza e tranquillità, bisogna sempre essere aggiornati sulle normative ENAC ed EASA e per la committenza essere sicuri che l’operatore a cui si affida il lavoro sia aggiornato sulle ultime novità normative e che, come già detto, sia regolarmente registrato presso D-flight.

Per controllare questo basta recarsi sul sito D-flight e inserire il nome dell’operatore. Per tua comodità trovi la registrazione di Discover The Sky verificandola qui.

Ti suggeriamo inoltre di diffidare da piloti/operatori che dicono sempre “sì“ o “non c’è problema” a prescindere. Un operatore serio ascolterà le tue esigenze, si prenderà del tempo per studiare la cosa, per poi proporti il modo migliore e sicuro per poter svolgere l’operazione in regola e in sicurezza.

Il drone: mezzo e dotazioni

Come abbiamo già detto il drone DEVE essere registrato su D-flight, ma altrettanto importante è che sia un drone adatto allo scopo che ci serve.

Non esiste un drone che va bene per fare tutto: ci sono quelli adatti per fotografie (come il nostro di Discover The Sky) o video, altri per immagini di alta qualità, altri ancora per ispezioni e così via.

Discoverthesky è specializzata in fotografia aerea, ma grazie alla presenza nel campo da anni possiamo fornire servizi di consulenza per aiutarti a individuare il drone più adatto alle tue esigenze, tra le tante applicazioni di questi mezzi. Possiamo aiutarti, inoltre, anche nella fase di formazione, se necessario, grazie a partner affidabili e professionali.

Il contratto professionale

Come ultima cosa, da non sottovalutare, il contratto professionale. Quando affidi un lavoro come committente, pretendi che venga stipulato un contratto di collaborazione tra le parti,  dove siano ben definite le diverse voci quali: il tipo di servizio richiesto, i tempi di realizzazione, il numero di scatti da consegnare, eventuale post-produzione, le condizioni di utilizzo, la proprietà intellettuale e così via.

Se ti trovi davanti a dronisti professionisti starai chiedendo semplicemente qualcosa di ovvio, che fa parte della loro etica professionale. Viceversa, inizia ad avere dei dubbi e torna a sondare il terreno.

Noi di Discover The Sky siamo molto attenti a questi aspetti e il nostro team è formato solo da dronisti professionisti adeguatamente formati e assicurati, nel rispetto di tutte le normative. Vuoi saperne di più? Contattaci per un preventivo gratuito e senza impegno.

Dove possono volare i droni
I droni sono straordinari strumenti per fotografie e riprese aeree, ma hanno dei limiti. Scopriamo quali sono e da cosa dipende se un drone può volare o no in una zona specifica. Leggi l’articolo!
A cosa servono i droni? Tutte le applicazioni

I droni sono mezzi utili ed efficaci per migliorare la nostra vita quotidiana in molti aspetti. In questo articolo parleremo di tutte le loro applicazioni. Leggi ora!

Cosa sono i droni e come funzionano
Se sei atterrato su questa pagina è perché ti stai chiedendo che cosa sono i droni e come funzionano. Ad oggi sono prepotentemente entrati nel nostro quotidiano, e da misteriosi oggetti volanti sono diventati di uso comune, quasi alla stregua degli elettrodomestici....